Nota di Luca Carignola, Segretario PD Varese, relativo al lavoro svolto dall’amministrazione comunale anche in vista delle prossime elezioni amministrative. 

Il 2021 è dietro l’angolo, e naturalmente inizia ad intravedersi interesse per le elezioni amministrative che coinvolgeranno tanti comuni importanti della provincia, a cominciare dal capoluogo. Riguardo Varese, l’unico dato certo è la disponibilità di Davide Galimberti a ricoprire la carica di Sindaco per altri cinque anni. La fiducia di cui gode all’interno del PD è grande, perché grandi sono i meriti che gli sono attribuiti avendo tenuto fede al progetto di cambiamento della città con cui si è presentato ai varesini quattro anni fa.

Cambiamento certo faticoso, non privo di difficoltà ed imprevisti (vedi l’emergenza Covid, alla quale però la nostra città ha risposto egregiamente), e tuttavia largamente positivo, in quanto capace di disegnare e realizzare una città più moderna, attrattiva, attenta alle persone in difficoltà e all’ambiente. Un progetto di cambiamento imponente, dopo tanti anni di immobilismo, che necessita inevitabilmente di altri cinque anni per essere completato. Un’amministrazione, inoltre, di indiscussa rettitudine etica – cosa tutt’altro che banale visti i tempi che corrono.

Attorno al progetto di completamento della trasformazione della città si formerà una nuova coalizione a sostegno di Galimberti, composta da coloro che esprimono un giudizio positivo di quanto fatto finora (il che, a scanso di equivoci, esclude giocoforza chi si è infondatamente opposto in questi anni). Coalizione che non potrà che partire dall’attuale maggioranza uscente, senza escludere ulteriori innesti civici e politici. Del resto, dal 2016 è cambiato il mondo, e con esso il quadro politico nazionale, e la buona amministrazione produce consenso e aggregazione: sono considerazioni ovvie, ma forse è necessario farle quando da parte di qualcuno la nostalgia (se non la gelosia del proprio ruolo) prevale sulla razionalità.

Altre certezze, ad oggi, non ce ne sono. Il sempre imminente annuncio del candidato sindaco della Lega nasconde grosse difficoltà, interne e di coalizione, che escono allo scoperto in altre aree della provincia. Difficoltà di chi, al di là di slogan e banalità varie, non è in grado di proporre un’alternativa seria e credibile ed è spiazzato dall’attivismo e capacità dei propri avversari.

Spiace infine constatare che, tra le incertezze, vi sia anche il ruolo che giocherà il Vicesindaco e il suo movimento, che sebbene ripetutamente sollecitato non ha ancora sciolto le riserve sul suo futuro, e ciò quando mancano pochi mesi alla fine della legislatura. Il PD e tutta la maggioranza uscente sta con Galimberti, e lui? Sebbene qualche distinguo di troppo, sarebbe un peccato, e comunque davvero incomprensibile ai più, se non fosse a fianco del Sindaco uscente.

Luca Carignola, Segretario PD Varese

Fonte: varesenews.it