In una situazione molto complicata come quella attuale spiace constatare come non tutta la politica cittadina stia tenendo un atteggiamento responsabile: per qualcuno la voglia di fare polemica e soffiare sull’emotività delle persone, già decisamente provate dal momento, resta troppo forte.

E così alcuni insistono sulla necessità di sanificare le strade con prodotti disinfettanti, quando le Autorità sanitarie, appositamente interpellate sulla questione da tanti Sindaci, compreso quello di Varese, non hanno dato questa indicazione; oppure chiedono di rendere gratis i parcheggi a pagamento, una vera e propria assurdità in un periodo nel quale si devono limitare gli spostamenti allo stretto indispensabile.

E’ da apprezzare, invece, la tempestività e serietà con cui l’Amministrazione comunale sta affrontando la situazione, cercando di mitigare i veri problemi che investono la cittadinanza: sono provvedimenti già assunti e servizi già attivati, tra gli altri, i servizi pubblici on line, la consegna della spesa e dei medicinali a domicilio per gli anziani, il rinvio del pagamento delle imposte comunali, lo sconto sulle rette di febbraio dei nidi comunali e dei buoni pasto già consumati, la limitazione degli accessi ai parchi.

Questo significa stare vicini alle persone più in difficoltà e rendersi davvero utili alla propria comunità. Ci sarà poi tempo per riflettere su quali politiche sanitarie siano davvero utili per i cittadini: quelle attuate in questi anni da Regione Lombardia, fatte di tagli al personale e ai posti letto, hanno mostrato tutta la loro inadeguatezza.

Segreteria PD Varese città